Consumo e moda in classe

on .

Il portale dedicato all’educazione allo sviluppo sostenibile (ESS) éducatione21 ha pubblicato un nuovo dossier tematico relativo al mondo della moda.
Con questo tema, il mondo entra in classe e permette di affrontare i più svariati aspetti della sostenibilità accostandosi alla vita di tutti i giorni. 

Ogni dossier propone un’introduzione sul tema in questione, una riflessione in ottica “Educazione allo sviluppo sostenibile (ESS)” e una trasposizione didattica con attività e materiali didattici suddivisi per ciclo scolastico.

Quanto lavoro e quante risorse ci vogliono per realizzare un capo d'abbigliamento? La maggior parte dei consumatori non lo sa. Un paio di pantaloni, per esempio, è costituito da circa 30 singole parti. Più di 50 persone possono essere coinvolte nella fabbricazione di una maglietta, prima di essere riposta nel nostro armadio e dopo aver percorso 12'000 km.

Il mondo è ormai un'unica grande fabbrica. L'industria tessile, calzaturiera e dell'abbigliamento sono diventate il simbolo della divisione mondiale del lavoro, ossia della globalizzazione. Come consumatori, noi siamo proprio al centro di questo tema. E il consumo di vestiti e scarpe lascia un'impronta ecologica che va ben oltre il livello di sostenibilità. Solo un'esigua minoranza acquista sistematicamente abiti sostenibili.

Per quanto riguarda l'insegnamento, questo argomento racchiude un grande potenziale. Un buon aggancio è rappresentato dalla possibilità di ricostruire le varie fasi della catena di produzione e della catena di creazione di valore – incluso lo smaltimento o il riciclaggio – partendo da un capo d'abbigliamento che si indossa.

ll tema del consumo – e in senso lato i temi del commercio, della catena di produzione, della catena di creazione del valore, dell'acquisto, del mercato, del lavoro, dei diritti umani, dello sfruttamento delle risorse naturali, dello sviluppo sostenibile e delle interdipendenze mondiali – è ancorato in tutti i piani di studio. Il dossier “Consumo / Moda” di éducation21 suggerisce diversi spunti su come trattarlo in classe.


Vai al dossier Consumo e Moda